Gli edifici minori di Versailles

Oltre al principesco palazzo di Versailles, la tenuta vanta una serie di edifici minori, interessanti da visitare con qualche ora ij più a disposizione per esplorare la tenuta.

Oltre al principesco palazzo di Versailles, la tenuta vanta una serie di edifici minori, interessanti da visitare con un pò più di tempo a disposizione, un’occasione per esplorare tutta la superficie della residenza.

Il Grand Trianon

Questo delicato edificio caratterizzato dal marmo rosa era una sorta di casa rifugio di Luigi XIV, in cui si incontrava con la sua amante Madame de Maintenon per sfuggire alla rigida etichetta di corte

Il Petit Trianon

Anche questo edificio color ocra venne costruito da Luigi XV per evadere dalla routine della corte ma nel tempo divenne il rifugio di Maria-Antonietta.

Hameau de la Reine

Questo finto villaggio di case rurali dal tetto in paglia venne realizzato su richiesta di Maria Antonietta come luogo di svago e di evasione dalla corte.

Pare che la regina si rifugiasse in questo angolo appartato della tenuta insieme ai figli per trascorre del tempo come persone comuni, mungendo le mucche, vestendosi in maniera semplice e cercando di stare il più possibile all’aria aperta e a contatto della natura senza il numeroso seguito di cortigiani che le veniva imposto a palazzo in ogni momento della giornata.

Le scuderie

Se le Piccole Scuderie oggi accolgono la scuola di architettura, le Grandi Scuderie sono ancora oggi la sede dell’Accademia Equestre e si può assistere agli allenamenti mattutini che durano 45 minuti e veri e propri spettacoli equestri che si svolgono nei fine settimana.

La sala della Pallacorda

Qui si è scritto un pezzo di storia: in questa sala Luigi XIV indisse l’Assemblea degli Stati Generali ma si rifiutò di accettare le richieste del Terzo Stato e sempre qui si siglò il Giuramento della Pallacorda.

Aperto solo per visite guidate.