I giardini di Versailles

Oltre alla visita del palazzo di Versailles vi consigliamo di dedicare qualche ora ai suoi giardini e all'immenso parco che lo circonda, magnifico da visitare con le fioriture.

Oltre alla visita del palazzo vi consigliamo vivamente di dedicare qualche ora ai suoi giardini e all’immenso parco che lo circonda, magnifico da visitare con le fioriture e durante la bella stagione.

I giardini classici alla francese si alternano a viali alberati e boschetti, fontane, canali e laghetti: era un’oasi felice e appartata per la famiglia reale e per tutta la corte al seguito.

Da vedere

  • Orangerie: un piccolo giardino dedicato alle piante esotiche.
  • Parterre du Midi: un laghetto svizzero circondato da cespugli fioriti e aiuole colorate.
  • Parterre d’Eau: due vasche d’acqua circondate da statue in bronzo.
  • Fontana di Latona: la statua di Latona sovrasta alcune vasche in marmo.
  • Fontana del Dragone: il mostro alato è al centro di una grande vasca.
  • Giardino del Re e vasca dello specchio: un piccolo giardino all’inglese voluto da Luigi XVIII.
  • Il Grand Canal, che si posiziona al centro della tenuta, veniva utilizzato per organizzare le sfarzose feste volute da Luigi XIV. Si interseca con il Petit Canal formando una croce navigabile con le barchette a noleggio.
  • Fontana di Nettuno: questa immensa fontana seicentesca formata da 99 cannelle da vita a spettacolari giochi d’acqua.