Museo D’Orsay

Questo eccezionale museo di arte francese impressionista, post-impressionista e di art nouveau, è ospitato in una sede assolutamente meravigliosa: la Gare d’Orsay, un capolavoro di architettura art nouveau, costruito in occasione dell’Esposizione Universale del 1900.

Un incredibile lavoro di riconversione che ha portato l’ex stazione ferroviaria a diventare un museo di altissimo livello.

Nel Museo d’Orsay infatti sono raccolti alcune fra le più importanti opere francesi, fra cui i più famosi quadri impressionisti.

L’edificio

La Gare d’Orsay venne progettata dall’architetto Victor Laoloux come terminale di linea a Parigi, da subito venne molto amata per la sinuosità della sua struttura.

Divenne purtroppo obsoleta negli anni ’30 per la crescente elettrificazione della rete ferroviaria francese e la scarsa grandezza delle sue piattaforme, venne usata come centro di smistamento dei pacchi postali durante la seconda guerra mondiale.

Qualche anno dopo rischiò persino la demolizione ma un progetto di riconversione degli anni ’70 l’ha riportata a nuova vita come museo.

 

Le collezioni

Qui troverete alcuni dei grandi capolavori dell’arte francese, tutti raccolti in un’unica sede.

Il vanto di questo museo è anche quello di aver allestito alcune sezioni didattiche per spiegare ai visitatori il contesto storico, politico, cinematografico e tecnologico dei periodi attraversati dalle opere.

 

Art Nouveau

Questa corrente artistica nata dall’architetto e designer belga Victor Horta allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, dilagò per tutta Europa molto rapidamente, invadendo non solo l’arte tradizionale ma anche il design, la gioielleria, l’oggettistica in vetro, l’architettura e l’arredamento.

Da non perdere

La libreria in legno intagliato di Rupert Carabin.

 

Scultura

All’interno del museo si trova questa notevole collezione di sculture assortite in maniera eclettica e variegata.

Da non perdere

  • Giovane ballerina di 14 anni di Edgar Degas
  • La porta dell’inferno di Auguste Rodin
  • Age Mur di Camille Claudel
  • La danza di Carpeaux

 

Pittura francese fino al 1870

In questa collezione sono racchiuse tutte le opere francesi antecedenti alla comparsa dell’impressionismo, nel 1870: da notare alcuni grandi pittori impressionisti nei periodi precedenti di maturazione.

Da non perdere

  • La caccia ai leoni di Eugène Delacroix
  • La sorgente di Jean-Dominiques Ingres
  • Le dejeuneur sur l’herbe e Olympia di Edouard Manet

 

Impressionismo

Questa è sicuramente la sezione più amata e visitata dal pubblico del museo e racchiude alcuni dei più grandi capolavori dell’arte impressionista: Monet, Pissarro, Sisley, Degas, Cèzanne, Gauguin, Van Gogh.

Da non perdere

  • La Cattedrale di Rouen di Monet in diversi momenti della giornata
  • Le ninfee blu di Monet
  • Le Moulin de la Galette di Renoir
  • Contadine bretoni di Gauguin
  • Natura morta con mele e arance di Cèzanne
  • La belle Angèle di Gauguin

 

Neoimpressionismo

Rimarrete incantati anche da questa sezione, che raccoglie un periodo artistico contemporaneo e successivo all’impressionismo: Seurat, Toulouse-Lautrec, Gauguin, Redon e Rousseau tra gli artisti presenti.

Da non perdere

  • Il circo di Seurat
  • Jane Avril mentre danza di Toulouse-Lautrec
  • I dipinti di Pont Aven di Gauguin

 

Naturalismo e Simbolismo

In questa collezione sono esposte le opere naturaliste e simboliste del periodo compreso fra il 1880 e il 1900, con le loro visioni oniriche.

Da non perdere

  • I Docks di Cardiff di Lionel Walden
  • Serenità di Henri Martin
  • La scuola di Platone di Delville
  • Notte d’estate di Homer

 

Informazioni utili
  • Biglietti scontati con ingressi dopo le 16.30 e dopo le 18.00 il giovedì.
  • Biglietti cumulativi con l’Orangerie.
  • Vi consigliamo di acquistare i biglietti on line per evitare le code quasi perenni soprattutto nei week end.

Mappa

Alloggi Museo D’Orsay

Cerchi un alloggio in zona Museo D’Orsay?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Museo D’Orsay
Mostrami i prezzi