Quando andare a Parigi

Parigi regala emozioni in ogni stagione ma la primavera e l'autunno rimangono i periodi migliori per scoprire tutto il fascino di questa romantica città senza tempo.

Consigliare il periodo migliore per visitare Parigi non è facile: la capitale francese regala sorprese in tutte le stagioni.

Dal punto di vista climatico la primavera e l’autunno sono sicuramente le stagioni migliori.

 

Parigi stagione per stagione

La primavera infatti porta in città un’esplosione di colori, fiori e profumi che invade ogni angolo: parchi, giardini e il lungo Senna dove si esibiscono i celebri artisti di strada e si snodano i banchi dei venditori di fiori e libri. E’ un vero piacere vivere la città all’aperto fra bistrot e rilassanti passeggiate per lungo i viali alberati.

In autunno invece Parigi si ammanta del suo più affascinante carattere romantico e malinconico grazie ai meravigliosi colori del foliage che ricoprono ogni strada e ogni giardino e al primo grigiore che avvolge la città.

Queste sono anche le stagioni con le temperature migliori: infatti l’estate è torrida e spesso il turista si trova di fronte a molti esercizi commerciali e locali chiusi per ferie mentre in inverno scende un freddo pungente che avvolge i turisti sferzati dal vento, intirizziti al rapido calare del sole.

Dicembre però regala tutta la magia del Natale: gli Champs Elysees sono ricoperti di luci, i negozi traboccano di decorazioni e si possono visitare i Mercatini di Natale.